martedì 1 dicembre 2009

I soldi non fanno la felicità, ma....

Periodo duro questo soprattutto per chi, come mio marito, ha un lavoro autonomo.
Tra metà novembre e la fine di dicembre le tasse che si versano allo stato sono tante e poco importa se lui deve mantenere altre 4 persone paga poco meno di quanto farebbe un single in casa di mamma e papà!

I soldi che io raccimolo con le merende e con il babysitteraggio finiscono da parte per pagare le vacanze, la ginnastica delle bambine .... e non vengono considerati finchè non arriverà il momento di utilizzarli. Ovviamente si spera che prima o poi possano arrivare al pari di un mezzo stipendio mensile, ma al momento la strada è lunga ed è ancora tutta in salita...

Ed è così che se i soldi non fanno la felicità fanno sicuramente la serenità di una famiglia che deve fare sempre più i conti per arrivare a fine mese, che pensa all'imminente arrivo di Babbo Natale che già porta solo 2 regali a testa, che pensa che probabilmente non potrà muoversi per la fine dell'anno con la sua adorata roulotte...

E' così che la mancanza di serenità rende tutti più nervosi, più pronti alla discussione, pensierosi, meno giocosi e meno gioiosi.

E' così che avvolti dai propri pensieri ci si sente meno famiglia e più individui.

E' così che guardando a questo dicembre tutto mi sembra meno allegro e festoso...e mi dispiace tanto

10 commenti:

Silvietta. ha detto...

mi spiace tanto,
non penso di poterti aiutare, però ti abbraccio forte
silvietta

supermamma ha detto...

anche mio marito è autonomo e anche noi stiamo in difficoltà ho dovuto fare delle rinunce ma allo spirito natalizio non rinuncio forza! hai una bella familgia, un'attivtà in ascesa...ti auguro che il 2010 tiporti tanti tanti soldi

MammaTuttoFare ha detto...

anch'io penso che i soldi non facciano la felicità ma aiutano, ecco!
Ho cose che pur avendo tutti i soldi del mondo, non potrei mai comprare, come del resto tu, a volte però le necessità materiali ci costringono a metterle in secondo piano.
Forza, passerà, vedrai che il 2010 andrà sicuramente meglio, te lo meriti!

3bin3a ha detto...

Non è tanto la cinghia che si stringe quanto il percepire che tutto ciò crea attrito. Il calore e l'amore della famiglia aiutano ad affrontare meglio qualsiasi problema. Quest'anno tutto ciò sembra mancare in casa nostra e questo mi fa stare ancora peggio. In realtà poi il discorso sarebbe lungo e comprenderebbe il mio senso di colpa per la mia NON partecipazione a livello economico, comprenderebbe il disappunto di mio marito nel sentire che quel poco che raccimolo deve essere accantonato per spese future e non considerato visto che è un'entrata straordinaria e molte altre variabili. Forse meriterebbero un post a parte ...ma forse anche no.
Ringrazio tutte voi comunque per gli auguri perchè il prossimo anno sia migliore... lo spero anche io!

Nina - graficapura ha detto...

Purtroppo spesso le difficoltà lasciano poco spazio al calore umano e famigliare come dici tu.
Siete tutti uniti e credo che questo sia l'essenza delle feste che stanno per arrivare.
Io vi auguro di cuore di passare un sereno momento di festa e di buttare un occhio di riguardo su quello che avete e non su quello che non si può comprare. :)

Rita ha detto...

Msg spam : Tutti invitati al mio primo "BlogIndovinaCandy", se ti va passa...

nonnAnna ha detto...

Contrariamente a quanto continuano a propinarci TV e giornali per molti di noi è un periodo piuttosto duro e, a mio avviso, NON è vero che la crisi stia passando...
Penso ai molti giovani che si sentono frustrati perchè non sono quei "bamboccioni" che vogliono farci credere ma purtroppo NON riescono a trovare un lavoro retribuito...unica prospettiva sono gli stage...con rimborso tiket (ma oltre al pranzo, anche saltando la cena, devono pur pagarsi un mezzo di trasporto per raggiungere il posto di lavoro)
oppure i pensionati con un minimo (435,00 euro mensili)che se pur non hanno figli a carico NON è comunque semplice arrivare fine mese...
scusa lo sfogo ma ti capisco benissimo...
Posso solo dirti teniamo forte e SPERIAMO in un 2010 migliore
nel frattempo cerchiamo di vedere cosa di positivo ci dà la vita:
pensa che altri, magari con molti soldi, non hanno la gioia di avere delle belle bimbe quindi cerca di goderti i loro sorrisi
Un augurio sincero di tante serene giornate
nonnAnna

nonnAnna ha detto...

Contrariamente a quanto continuano a propinarci TV e giornali per molti di noi è un periodo piuttosto duro e, a mio avviso, NON è vero che la crisi stia passando...
Penso ai molti giovani che si sentono frustrati perchè non sono quei "bamboccioni" che vogliono farci credere ma purtroppo NON riescono a trovare un lavoro retribuito...unica prospettiva sono gli stage...con rimborso tiket (ma oltre al pranzo, anche saltando la cena, devono pur pagarsi un mezzo di trasporto per raggiungere il posto di lavoro)
oppure i pensionati con un minimo (435,00 euro mensili)che se pur non hanno figli a carico NON è comunque semplice arrivare fine mese...
scusa lo sfogo ma ti capisco benissimo...
Posso solo dirti teniamo forte e
SPERIAMO in un 2010 migliore
nel frattempo cerchiamo di vedere cosa di positivo ci dà la vita:
pensa che altri, magari con molti soldi, non hanno la gioia di avere delle belle bimbe quindi cerca di goderti i loro sorrisi
Un augurio sincero di tante serene giornate
nonnAnna

emily ha detto...

io sono sempre angosciata dai soldi, ogni mese ci sono tante cose da pagare e tante famiglie dipendono dal nostro stipendio. noi quest'anno nn ci siamo presi stipendio, questo x dirti che abbiamo dato fondo a tutto quello che avevamo messo via....che fatica e che angoscia questo natale che arriva carico di spese...

JooJu nel Regno di Pirimpilla ha detto...

sono solidale con te, mi trovo nella tua stessa situazione. Mio marito è libero professionista e anche se siamo solo in tre tra tasse e INPS i soldini non sono mai abbastanza... =(

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...