martedì 16 febbraio 2010

Piove sempre sul bagnato

All'età di 96 anni l'arterio sclerosi lo sta devastando.
Tre settimane fa è inciampato sul marciapiede battendo la testa, rompendosi due denti, fratturantosi il naso, il volto tumefatto.
Portato al pronto soccorso non gli hanno trovato nulla di grave se non uno stato confusionale dal quale pare non essersi più ripreso.
Nel giro di due settimane ormai i momenti di lucidità si sono ridotti notevolmente nel corso della giornata. Ieri sera mi ha telefonato alle 23.30 a casa chiedendo se mia mamma fosse da me perchè lui era a casa con un'amica che era ovviamente mia mamma (mi chiedo però a 96 anni altri pensieri no?!?), la stava cercando e non la trovava da nessuna parte. In alcuni momenti è depresso. Altri momenti è incattivito, rivuole la sua auto indietro (io gliel'ho presa perchè non lo reputo più in grado di guidare e tra l'altro visto il periodo mi torna anche utile....), dice che mia mamma gli vuole rubare tutto...
Domani hanno appuntamento con il medico curante che ho contattato personalmente pregandolo di chiamarmi per aggiornarmi.
Mia mamma è affetta da parkinson.
E' ancora autonoma, ma non sufficientemente forte per gestire questa situazione.
E' sempre stata succube di quest'uomo. Ne ha timore da un lato, gli fa tenerezza dall'altro e soprattutto è testona. Non vuole aiuti, rifiuta l'idea di una badante e a me racconta mezze verità o addirittura delle bugie vere e proprie dicendo che ha fatto delle cose che poi scopro non non aver fatto...
Hanno un bel dire quelli che affermano che ognuno ha i suoi problemi, certo alcuni 10 altri 100 altri 1000 (come dice la mia amica M. che cito perchè so che mi legge ;-) ).
In questo momento ho come la sensazione che tutto il mio mondo si stia sgretolando attorno a me.
Sento la schiena piegarsi sotto il peso delle responsabilità e delle preoccupazioni, senza più il supporto di quelli che sono sempre stati i miei punti di riferimento...
Certo me ne farò degli altri, ma ...

Il lato positivo sul fatto che avvenga tutto insieme è che quando sarà finito questo periodo di m. non potrò che risollevarmi ... forse sarebbe peggio se, finita una sventura, ne arrivasse di botto un'altra facendomi percepire eterno il periodo di cui sopra. :-S

3 commenti:

Anna ha detto...

Hai una capacità unica,quella di portare chi ti legge lì con te...è anche per quello,ma non solo,che mi sento vicina a te.
Per sdrammatizzare ti dico che è STATISTICAMENTE impossibile che vada sempre tutto male!!!
Arriverà il sole e sarà bellissimo!!!

chiaraunica ha detto...

In certi momenti della vita tutto va storto e sembra che una via di uscita sia molto lontana, ma ricollegandosi al passato puoi scoprire dei momenti che ti fanno capire quante cose belle hai fatto e che potenziale hai attingendo a loro.
Per quanto riguarda tua mamma, beh è MAMMA e pertanto vuole essere inossidabile, non dare problemi (anche perchè la loro generazione non aveva valvole di sfogo come i ns. blog).
E poi tu hai la migliore medicina di questo mondo, quando le tue nanette dormono vai a respirare il loro profumo e tutto sicuramente sarà migliore.
Anche se ti conosco da poco mi sento molto vicina a te.

supermamma ha detto...

certo per l'età che hanno stanno ancora "bene" entrambi e sono autonomi, non preoccuparti troppo hanno vissuto la loro vita come volevano, tu pensa a vivere bene la tua :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...