sabato 1 agosto 2009

Giuseppi

"Mamma, lo sai che abbiamo conosciuto un bimbo nuovo?"
Mi hanno detto circa 10 giorni fa rientrando a casa col papà dai giardini vicino a casa.
"Ah sì? E come si chiama?
" Giuseppi"
"?"
"Sì è un bimbo straniero"
"E' egiziano"

Passa qualche giorno e anche io conosco "Giuseppi" (che in realtà si chiama Youssef), la sua mamma Omima e il fratellino Mohamed.

Sono in vacanza qui a Torino, sono venuti a trovare il papà (metà italiano e metà egiziano) che lavora due mesi in Alessandria da loro e 2 mesi a Torino alloggiando in un piccolo appartamento della mamma di lui proprio dietro casa nostra.

Omima ha 25 anni, è sposata da 7. Voleva solo un bimbo, poi è arrivato il secondo, ma ora non ne vuole proprio più. Ha studiato. Parla arabo, inglese ed un pò di italiano. E' magra, gentile nei modi, veste con pantaloni e scarpe abbinate alla kefiah. Dice che ha deciso di coprirsi il capo dopo un viaggio alla mecca, ma che prima non lo faceva.

Ci vediamo tutti i pomeriggi ai giardini e Youssef gioca con il gruppetto di amiche delle mie bimbe chiamando in continuazione "Rebecca", cercandola non appena lei si allontana anche solo per andare a fare pipì dietro agli alberi con la mamma che lo chiama dicendogli
"No Yousse!!Rebecca Toilette!!"
Lui dice che vuole sposarla quando sarà grande.

Rebecca all'inizio è infastidita, poi un giorno loro non vengono.
"Non è venuto il mio amico oggi ai giardini" Mi dice sconsolata mentre stiamo tornando a casa.
"Magari saranno andati da qualche altra parte. Ma non sei contenta? Hai detto che era noioso averlo sempre appiccicato...."
"Sì lo so, ma ...."

Lo sapevo che sarebbe andata a finire così ... le dà fastidio, ma in fondo tutta questa attenzione le piace.
E così la vedo illuminarsi quando li incontriamo mentre stiamo andando in garage a posare le bici.
Decidiamo che il giorno dopo li passiamo a chiamare quando usciamo di casa.

"Mamma ...."
"Dimmi"
"Una volta possiamo invitare il mio amico Youssef a casa nostra"
Non ho nulla in contrario, ma tremo un pò perchè sia lui che suo fratello sono un pò .... turbolenti ... :-S
"Ma .... a giocare? Non si sta meglio ai giardini?" Tento di dire
"Se hai voglia, che non ti disturba anche a mangiare.... " v_v

Non riesco a dirle di no, ed è così che questa sera conosceremo i nostri futuri consuoceri ( ;-) ) in una cena che preparerò ora con il fresco del mattino e che mi vedrà costretta a tagliare tutti i nostri piatti forti dell'estate (prosciutto e melone, salame ....) e ad inventarmi un menù fresco tutto nuovo.

"Certo che te le vai sempre a cercare" Mi ha detto mio marito ieri sera.
"Lo so, ma Rebecca ci teneva tanto.... " e intanto penso "Altro che dominatrice!!"

1 commento:

2Gemelle ha detto...

ma che bello, dai!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...