lunedì 25 maggio 2009

Allattamento

Tre bimbe, tre esperienze diverse, tre stati d'animi diversi una sola conclusione vanno bene entrambe, i bambini allattati al seno non sono nè più intelligenti nè più sani nè più profondamente legati alla loro mamma di quelli che hanno ricevuto latte artificiale.
Su genitoricrescono ecco la mia intervista.

2 commenti:

wondermamma ha detto...

Complimenti per l'articolo.
direi un'esperienza completa!
Io ho sempre avuto carenza di latte nonostante uscissi dall'ospedale con una bella montata nell'arco di qualche giorno se ne andava. E tra ragadi, tiralatte e tutto il resto anch'io con la seconda e la terza mi son detta: Crescono lo stesso e io non impazzisco! Mi son fasciata il seno tipo gheisha e ho tirato fuori i biberon.
Il problema si presenta però sempre con i primogeniti. Ma per colpa di chi ci circonda e della nostra inesperienza.
D'altronde anche le mamme non nascono IMPARATE...
Wondermamma

Trilli ha detto...

Ti ringrazio. In effetti tante "s.. mentali sono dedicate al primogenito e non a caso la parte più corposa del racconto è proprio dedicata alla mia prima figlia. Il mio intento è di far capire che non tutte le mamme che vogliono allattare ci riescono (come si legge invece su tutte le riviste del settore) e che l'allattamento al seno non è questo paradiso su cui mamma e figlio vengono magicamente proiettati. Se anche una sola mamma (o futura mamma) leggendo il mio racconto smetterà di sentirsi "di serie B" perchè non riesce a nutrire naturalmente il proprio figlio allora avrò raggiunto il mio scopo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...